Il Borgo Antico

Il Borgo Antico di Taranto è un'isolotto  che trasuda storia da ogni pietra.Basta attraversare il Ponte girevole per raggiungere la terra ferma. Forse è proprio questa “separazione fisica” a renderla un posto davvero speciale. Quando si percorrono i suoi vicoli si ha l'impressione di trovarsi in un mondo a parte, in un’atmosfera completamente differente da quella che si può percepire altrove.

Sembra scorrere un'altra vita tra quei vicoli,ti trovi come in un'altra dimensione con colori ,profumi ...odori completamente diversi.Passeggiando fra le viscere dell’isola, ci si accorge di quanto sia facile passare da panorama  ad un altro: il mare a strapiombo dalla ringhiera di Corso Vittorio Emanuele II, il tripudio architettonico di chiese e palazzi d’epoca, il fascino antico delle colonne del Tempio di Poseidone.In mezzo a tanta storia sbucano  tratti di vicoletti abbandonati,di case disabitate che hanno il sapore di un’occasione sprecata, di una trascuratezza ingiusta.In mezzo a questi vicoli senza sole si intevallano palazzi vecchi e ti accorgi del fascino di un passato che è stato importante.In questo dedalo di vicoli antichi vive una popolazione tenace, che non vuole abbandonare la città vecchia ma rimanere lì, all’ombra del suo santo , San Cataldo, nello stesso luogo in cui si insediò la famiglia moltissimi anni prima.Quello che un tempo era considerata la parte povera della città,oggi si stà risvegliando e rivalutando c’è nell’aria l’odore del cambiamento, della rinascita. Così, a poco a poco, sono sorti in città vecchia pub ,lounge bar alla moda ,caffetterie,ristoranti tipici,alberghi e anche l'Università. Questi luoghi  contribuiscono a vivacizzare le strade della città vecchia, a riempirle di turisti e di cittadini che vogliono riappropriarsi della loro isola, conquistarla, farla bella e sentirsi a casa anche oltre il Ponte Girevole.